Cerca

Safari in Africa: Guida ai parchi più belli.

Aggiornato il: mar 28

L'Africa è una terra che ogni anno apre le braccia ai suoi visitatori che sanno che una volta lì saranno condannati all'eterno mal d'Africa.

Io ne parlo per esperienza personale, da quando sono rientrata dal mio viaggio in questo continente non c'è giorno che passi senza sentire la sua mancanza, l'estremo legame con la natura riporta a scoprire sensazioni ed emozioni indescrivibile.

Il legame con Madre Natura qui è davvero forte, e continua a riecheggiare nella mente come un richiamo.

Un Safari in questo continente è l'esperienza perfetta per fondersi con la natura incontaminata, che vive e lascia vivere, lasciando un segno indelebile nell'anima.

Prepara il berretto e la macchina fotografica e scopri in base alle tue esigenze qual è il parco ideale da visitare.

Safari in Kenya

Masai Mara è una delle più estese riserve naturali dell'Africa, è un'area protetta di savana posizionata nel sud-ovest del Kenya quasi ai confini con la Tanzania, per questo da ottobre ad aprile ha luogo l'incredibile migrazione di zebre gnu e predatori dalla Tanzania. In questo parco è facile avvistare gli animali più noti della savana, dunque leoni, ghepardi, rinoceronti, giraffe, antilopi, ippopotami e tanti altri animali, una cosa che rende il parco davvero unico è la presenza dei Masai, i protettori della terra, facilmente riconoscibili dai loro abiti rossi, saranno per sempre presenti nei ricordi di questo viaggio.

Un altro punto a favore del Kenya è la presenza di una costa balneabile dai colori incredibile, il safari infatti può essere accostato ad un favoloso soggiorno a Watamu

Safari in Tanzania

Confinante con Il Kenya troviamo la Tanzania, la terra del Kilimangiaro e del mare cristallino, ma non solo la Tanzania da tante soddisfazioni anche in ambito Safari, il Serengeti National Park

è il Parco più famoso della Tanzania,ospita più di 1.500.000 gnu, circa 300.000 zebre, 500.000 gazzelle di Thompson, più di 2700 leoni, 1000 leopardi, 500 ghepardi, enormi mandrie di elefanti, eland, impala, antilopi d’acqua, giraffe, struzzi, genette, e i corsi d’acqua sono popolati da coccodrilli e ippopotami; sono più di 400 le specie di uccelli.( Fonte safaricrewtanzania)

Anche in Tanzania è forte la presenza dei Masai, una presenza indispensabile per la salvaguardia della terra

Come il Kenya, anche il Safari in Tanzania può essere abbinato ad uno splendido soggiorno nell'incantevole isola di Zanzibar

Safari in Mozambico

A sud della Tanzania troviamo il Mozambico, raramente considerato sia per i safari che per il mare.Questa terra offre più possibilità di Safari in diversi parchi, il Parco Nazionale del Gorongosa è il luogo ideale per provare l'ebbrezza di ammirare i leoni mentre riposano tranquilli o cacciano le loro prede, il parco è stato restaurato soltanto nel 2004 dopo che fu distrutto dai bracconieri, oggi è possibile ammirare tante specie di animali e tante varietà di piante.

Safari in Uganda

L'Uganda confina con il Kenya e la Tanzania,posizionata verso l'entroterra africano.

Chi si reca in Uganda per il Safari deve sapere che la prima regola è non fissare i gorilla negli occhi, il Parco Nazionale di Bwindi, accoglie infatti tantissimi gorilla da montagna, una specie a rischio, considerata la maggiore "attrazione" per i turisti.

Safari in Zimbabwe

Il Parco Nazionale Hwange, con i suoi 14,651 km² è la più grande riserva naturale dello Zimbabwe. Ospita100 specie di mammiferi, quasi 400 specie di uccelli e possibilità di alloggio diversificate e soddisfacenti sia all'interno che nei pressi del parco.I rinoceronti bianchi sono stati recentemente trasferiti in questo parco protetto, per salvaguardare la specie.

Per altre destinazioni torna alla

Home

!

♥️🧳

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now