Cerca

Turismo, ecco dove si potrà andare dal 3 giugno.





Il decreto legge quadro è stato approvato introducendo alcuni cambiamenti anche negli spostamenti.

Cosa dice il decreto?

Dal 18 maggio al 2 giugno: è possibile spostarsi solo all'interno della propria regione, salvo comprovate esigenze: lavorative, di salute o urgenti.

resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. 

Dal 3 giugno sarà possibile muoversi senza limitazioni tra le regioni del territorio italiano, salvo caso di provvedimenti statali adottati a far fronte ad un aggravamento della situazione epidemiologica.

Queste norme valgono anche per gli spostamenti da e per l'estero.


Quali sono i paesi europei che hanno aperto le frontiere all'Italia?

L'Italia apre le frontiere ai paesi dell'area Schengen inclusi Svizzera e Monaco.

Alcuni paese chiedono una quarantena di 14 giorni all'arrivo, alcuni stati invece hanno scelto di tenere ancora chiuse le frontiere.


La Slovenia è il primo stato a riaprire i suoi confini senza alcun obbligo di quarantena, così come la Svizzera, che permette ai viaggiatori Italiani di varcare i confini.

Resta in entrambi i casi obbligatorio, il rispetto delle norme di distanziamento sociale.

L'Austria riapre le frontiere con i paesi vicini, via libera quindi ai viaggiatori provenienti dalla Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria.

La Germania, ha invece annunciato l'apertura dei confini a tutti i viaggiatori provenienti dall'UE esclusa Spagna e Italia a partire dal 15 giugno.

Le frontiere extra-europee sono chiuse almeno fino al 15 giugno.


Ed è proprio da questa data, che si spera di avere un punto realistico della situazione, poiché essendo ''inedita'', può variare costantemente, l'articolo resta dunque in costante aggiornamento.


Leggi anche: Si potrà viaggiare low cost dopo il covid-19?

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now