Cerca

Viaggi Eco-Sostenibili: Ecco perché le stelle marine non si toccano.

Da anni sono iscritta in innumerevoli gruppi di viaggio sui social network.

In questi gruppi si alternano foto di viaggi meravigliosi in luoghi unici e foto di viaggiatori non consapevoli che per un selfie o una foto ricordo danneggiano gravemente gli animali e il loro ecosistema.

Uno degli esempi più frequenti è la foto con le stelle marine

Non tutti sanno che bastano anche pochi minuti fuori dall'acqua per ucciderle.

Gli echinodermi sono presenti in tutti i mari tuttavia in alcuni mari queste sono più visibili.

Di cosa sono fatte le stelle marine? Loro non possiedono un capo il loro corpo è diviso in 5 parti simili tra loro che sono chiamate braccia, gli stimoli nervosi provengono da una rete nervosa in grado di coordinarne il movimento. Pur non avendo un lato superiore uno inferiore, le stelle marine possono distinguere un lato orale (dove è posizionata la bocca) e un lato aborale ( dove è posizionato l'ano)

Sul lato orale dell'animale sono presenti dei solchi ambulacrali che percorrono ciascun braccio, da questi fuoriescono delle ventose che permettono alla stella marina di muoversi infatti le reti che le attraversano sono caratterizzate da canali pieni di acqua che permettono la contrazione e lo spostamento dell'animale.

Questo meccanismo che permette il movimento è chiamato sistema idraulico.

Il loro rivestimento epidermico è davvero sensibile, questo è caratterizzato da un particolare filtro noto come madreporite che permette la filtrazione dell'acqua.

Dunque.

L'esposizione all'aria ferma il sistema idraulico e provoca nelle stelle marine embolie che causano la morte dell'animale.

Il contatto con una stella marina le trasmette i nostri microbi e infetta la sua pelle.

Una foto del genere vale la vita di un animale? no!

Ti ricordo che oltre la questione etica è Illegale un comportamento lesivo all'ecosistema

COME CITA L'ARTICOLO 544 DEL CODICE PENALE

Chiunque, per crudeltà o senza necessità (2) , cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche (3) è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro

Come sensibilizzare il tema?

-Parlandone. Restare indifferenti davanti a queste torture non è la soluzione migliore, spesso chi compie questi gesti non è a conoscenza delle conseguenze e dei danni, spiegare che una foto non vale la vita di una stella marina è importante per la sensibilizzazione globale sul tema.

- Scegliere con criterio una guida turistica. Di recente durante il mio ultimo viaggio in Tanzania mi sono resa conto di quanto sia difficile trovare una guida a cui stia a cuore l'ecosistema. Le guide infatti per attirare clienti pescano le Stelle Marine uccidendole.

Preferire una guida turistica preparata sul tema è fondamentale.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now